GAETANO DONIZETTI

scansione0183.jpgscansione0181.jpgscansione0166.jpgscansione0193.jpgGaetano Donizetti “ Bergamo 1797 – 1848 ”. Compositore.

Nato da umile famiglia, fu ammesso nel 1806 a frequentare le lezioni caritatevoli di musica dirette da Simon Mayr, che curò personalmente la sua istruzione in clavicembalo e composizione fino al 1815, inviandolo al liceo musicale di Bologna a perfezionarsi in contrappunto con padre Mattei.

Prima di comporre opere, Donizetti scrisse sinfonie, quartetti e concerti su modelli dei classici Viennesi “ Haydn e Mozart”. La sua prima opera fu “Enrico di Borgogna”, rappresentata a Venezia, Teatro San Luca, 1818, su libretto dell’amico Bartolomeo Merelli, (quest’ultimo sarà un grande impresario e direttore dei teatri di. Porta Carinzia a Vienna, Milano, la Scala, Torino e il Regio. Ebbe il merito di sostenere Verdi nei primi esordi). A Napoli, l’impresario D.Barbaja gli offrì un contratto che lo ingaggiava a fornire per i teatri napoletani delle opere nuove. Nella capitale partenopea, Sua Maestà Re Ferdinando II di Borbone nominò Donizetti Direttore dei Regi Teatri Napoletani, e Professore di musica di composizione nel Conservatorio.

Le sue prime opere furono le Farse, (queste sono delle brevi opere in un atto o due, di carattere comico, diffusa tra la fine dell’700 e inizi 800), come “Le Convenienze e inconvenienze teatrali”, rappresentata a Napoli, Teatro nuovo, 21 novembre 1827; Rita, Betly e il Campanello. Scrisse opere Buffe l’Ajo nell’imbarazzo rappresentata a Roma, Teatro Valle,4 Febbraio 1824; l’Elisir D’amore, Linda di Chaumonix e don Pasquale rappresentata a Parigi al Teatro italiano il 4 gennaio 1843.
Le opere serie sono: “Anna Bolena” ( 1830 ), “Lucrezia Borgia” (1833), “Maria Stuarda”, “Maria di Rohan”, “Lucia di Lammermoor” che oggi compie 174 anni dalla sua prima rappresentazione avvenuta a Napoli, Teatro SAN CARLO il 26 settembre 1835.

Donizetti compose anche per il Teatro Francese, come “La Fille du Regiment” rappresentata a Parigi per il Teatro dell’Opèra comique l’11 febbraio 1840. I Grand-Opèra come “Les Martyrs”, rappresentata all’Accademia Reale di Musica il 10 agosto 1840, (adattata ed ampliata sulla musica del “Poliuto”, scritta nel 1838 per Napoli, e che la censura non ne permise l’esecuzione perché riteneva il contenuto troppo sacro). “La Favorita”, rappresentata sempre a Parigi, Accademia Reale di Musica, 2 dicembre 1840, (opera scritta in origine col titolo “L’Ange de Nitida”, che doveva essere rappresentata al Teatro della Renaissance, che venne chiuso nello stesso anno). Per l’Accademia Reale di Musica, Donizetti aggiunse il 4° atto. In altri Teatri quest’opera veniva rappresentata coi seguenti titoli: “Dalia”, “Leonora di Gusman”, “Riccardo e Matilde”.

GAETANO DONIZETTIultima modifica: 2009-09-25T21:58:00+02:00da opereliriche
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento