100° ANNIVERSARIO DALLA MORTE DI ISAAC ALBENIZ

scansione0081.jpg

Isaac Albèniz, Catalogna, 1860 – Cambo-le-Bains, Bassi Pirenei, 1909.

Compositore e Pianista Spagnolo, iniziò giovanissimo la carriera concertistica. Completò la sua formazione musicale nei conservatori di Lipsia e di Bruxelles, frequentò Liszt a Weimar, e nel frattempo compose innumerevoli pezzi pianistici di carattere estemporaneo e brillante, di cui fa esempio la famosa “Seguidilla”, dalla prima “Suite Espanola”.

Abbandonò l’attività concertistica per dedicarsi completamente alla composizione, e si stabilì a Parigi dove conobbe e frequentò, d’Indy, Faurè, Debussy ed altri. Maturò uno stile originale di ispirazione folcloristica, derivata dalla tradizione francese e dall’impressionismo, di cui fanno parte di questo periodo i “4 quaderni di Iberia” , di scrittura altamente virtuosistica e considerato il suo capolavoro. Fra i suoi molti lavori per pianoforte sono da ricordare:

“Malaguegna op.165 n°3”; “2° Suite Spagnola”; “Chanto d’Espagna op.232”; “Concerto per pf e orchestra”.

Scrisse anche opere teatrali come : “Enrico Clifford”, rappresentata per la prima volta , l’8 Maggio del 1895 al Teatro del Liceo di Barcellona, e “Pepita Jimènez”, rappresentata sempre nello stesso Teatro il 5 gennaio 1896.


 

100° ANNIVERSARIO DALLA MORTE DI ISAAC ALBENIZultima modifica: 2009-09-16T14:57:00+02:00da opereliriche
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento